Taranto-Cerignola, vittoria spumeggiante dei rossoblù: finisce 4-2 - I AM CALCIO TARANTO

Taranto-Cerignola, vittoria spumeggiante dei rossoblù: finisce 4-2

Taranto, esultanza di gruppo
Taranto, esultanza di gruppo
TarantoSerie D Girone H

Vittoria di carattere del Taranto che piega per quattro reti a due l'Audace Cerignola. Marsili, Diaby e doppio Nicolas Rizzo sono le firme dei rossoblù allo Iacovone contro gli ofantini. Giuseppe Laterza schiera un 4-3-3 dal primo minuto con una cerniera di centrocampo composta da Marsili, Diaby e Matute. Qualità e quantità per garantire sostanza in fase difensiva e fantasia in zona offensiva. L'Audace Cerignola risponde con un 4-2-3-1 con Achik-Esposito-Loiodice a supporto dell'unica punta Malcore. 

Il match si mette subito in discesa per i rossoblù che colpiscono con capitan Marsili: tiro da fuori che non lascia scampo all'estremo difensore Fares. Dopo dieci minuti di gioco è Nicolas Rizzo a mettere sui giusti binari la gara su assist di Santarpia. La squadra di Laterza è determinata a portare a casa i tre punti e Diaby sigla la rete del ko. Non è finita perchè la gara dello Iacovone regala ancora tante emozioni: Malcore dalla distanza segna il ventesimo goal stagionale e gara apertissima. Il secondo tempo si apre con una rete del Cerignola che rimette tutto in discussione. Sempre nei primi minuti è Nicolas Rizzo a chiuderla definitivamente rispondendo alla doppietta del solito Malcore. Una vittoria cercata e ottenuta con forza dal Taranto, che rimanda ogni discorso all'ultima giornata contro il Lavello.

Un buon Taranto, che concede tanto ma è cinico sotto rete. A 90' minuti dal termine della stagione di Serie D, il girone H ha tante emozioni da regalare. Infatti, sia gli ionici che il Picerno si giocano tutto nell'ultima gara che decreterà la vincitrice della graduatoria e l'accesso in Serie C. Ci sarà da lottare e sudare fino alla fine, ma come ha sottolineato Laterza nella conferenza di vigilia, la squadra è preparata a tutto e certamente è consapevole dell'importanza dei 180' dal traguardo, continuando a non distrarsi e viaggiare sulla stessa strada, con un unico pensiero: la promozione dopo una stagione intensa e ricca di soddisfazioni. 

Agostino D'Angelo