Taranto, contro il Cerignola ritorna il calore del pubblico - I AM CALCIO TARANTO

Taranto, contro il Cerignola ritorna il calore del pubblico

Taranto, esultanza di gruppo
Taranto, esultanza di gruppo
TarantoSerie D Girone H

In vista della 33°giornata di Serie D girone H, il Taranto affronterà il l'Audace Cerignola tra le mura amiche. Nel momento clou della stagione, i rossoblù ritrovano il calore del pubblico. Infatti, visto l'articolo cinque del D.L. n°5 del 22 aprile 2021, per Taranto-Cerignola sarà consentita la presenza di mille tifosi, obbligati ad indossare le mascherine e rispettare le norme anticovid. La gara casalinga contro il l'Audace Cerignola sarà determinante per decretare il verdetto finale di questa stagione. Il Taranto è la capolista della graduatoria ma il Picerno è distante un solo punto e 180' dalla fine del campionato. 

Giuseppe Laterza, intanto, prepara la gara contro il l'Audace Cerignola, in programma allo stadio Erasmo Iacovone, domenica alle ore 16:00. Il tecnico rossoblù dovrà rinunciare a Matute e Ferrara, squalificati per un turno dal Giudice Sportivo. Tuttavia, Tissone entra ufficialmente in diffida dopo la quarta ammonizione. La sfida porta con sè tanta pressione per gli ionici, che dovranno vincere le due partite rimanenti per ottenere la promozione in Serie C e spegnere ogni speranza di sorpasso del Picerno. In questo finale, dunque, l'apporto dei tifosi sarà determinante per tagliare il traguardo e mandare in festa un intero ambiente. 

Nella giornata di oggi, il gruppo squadra è sceso in campo per il consueto allenamento, ma Giuseppe Laterza dovrà lavorare tantissimo sull'aspetto emotivo dei ragazzi perchè a due partite dalla fine non sono ammesse distrazioni nonostante le fatiche di una stagione davvero interminabile e travagliata dalla questione covid. Il carattere e lo spirito di gruppo saranno i due ingredienti principali e il motto del tecnico "pensare di partita in partita" sarà la strada da seguire per portare a compimento la promozione, inseguita a lungo tra mille ostacoli, fatti e parole. 

Agostino D'Angelo