Playoff scudetto, Lazio-Statte: termina 7-7 in gara 2 - I AM CALCIO TARANTO

Playoff scudetto, Lazio-Statte: termina 7-7 in gara 2

Lazio-Italcave Real Statte
Lazio-Italcave Real Statte
TarantoFocus

Sarà decisiva gara 3 per capire chi tra Italcave Real Statte e Lazio accederà alla semifinale scudetto. Le rossoblù, nonostante due volte avanti per tre reti, non sono riuscite a chiudere la pratica, complice anche l’espulsione sul finale di Boutimah. 

Italcave che parte con Margarito, Soldevilla, Valeria, Renata e Boutimah. La Lazio inizia con Mascia, Vanessa, Beita, Barca e Taninha. Partenza turbo dell'Italcave che recupera Mansueto in extremis. Turbo che fa rima con il doppio passo di Renata. Dopo 3 minuti, dopo 5 minuti e dopo 7minuti: tre gol praticamente simili di Renata, intervallati solo da un gol su lancio lungo da centrocampo di Vanessa, deviato da Balardin. Ma le ioniche, nonostante l’1-3, continuano ad attaccare: da una rimessa laterale dalla destra, Renata infila Mascia che devia il pallone, inutilmente però, visto che la sfera termina in rete. Ed è 1-4. Nonostante il triplo vantaggio, le ioniche hanno quattro falli sul groppone e devono allentare la pressione su tutto il campo. Al dodicesimo la Lazio accorcia: Vanessa per Grieco, troppo sola in area, che beffa Margarito. La situazione falli peggiora con due interventi, uno di Boutimah e l'altro di Mansueto. Vanessa si presenta sul dischetto del tiro libero, palo esterno e fuori. Scampato il pericolo, Renata innesca Mansueto sulla sinistra, ma la difesa laziale si salva grazie a Mascia. Capovolgimento di fronte e Soldevilla stende Grieco in area, rigore che Taninha tira e insacca il 3-4. Anche la Lazio, però, commette il quinto fallo. L'Italcave lo sfrutta pressando forte in area con una ripartenza perfetta Boutimah per Soldevilla che viene chiusa. Le biancocelesti non spazzano e Soldevilla riesce a rimettere dentro per Boutimah che, in caduta, mette sotto la traversa il 3-5 con cui si va all'intervallo.

Ripresa sullo stesso canovaccio del primo tempo: Statte che prova ad attaccare e trova il gol del 3-6 grazie ad un’uscita avventata di Mascia che permette a Boutimah di recuperare il pallone e servire Renata, sombrero sul numero 1 e palla in rete. La Lazio inserisce il portiere di movimento. Siclari per Grieco che sul secondo palo riesce a trovare il gol con cui accorcia nuovamente le distanze con il 4-6. Al 15’, tiro di Renatinha dopo il doppio passo sulla sinistra, ma il pallone va fuori in diagonale. Nuova grande azione di Renata sulla destra a 8’dalla fine, diagonale sul secondo palo e Mansueto che insacca ed è 4-7 per lo Statte. La partita resta bella e Siclari a 7’ esatti dalla fine, al centro, sfruttando un momento di indecisione della difesa dello Statte, trova il gol del meno 2.A 3’13”dalla fine però Boutimah, già ammonita, colpisce il pallone con la mano. E’ quindi doppio giallo ed espulsione. Statte deve ora difendere con inferiorità numerica il vantaggio di due reti. Margarito para tutto fino a 1’29” dalla fine, quando Vanessa trova il gol del meno 1 e lo Statte può tornare in parità numerica.

Trenta secondi più tardi immischia Beita, servita da Siclari, portiere di movimento, con il gol del 7 pari. Questo il commento del mister Tony Marzella: ”Ottimo approccio in entrambi i tempi. Sono match delicati, basta poco per cambiare gli equilibri. Sicuramente l'espulsione ha permesso alla Lazio di impastare la partita. Adesso ci giochiamo gara 3 in casa, sabato alle 16 al Palacurtivecchi di Montemesola. Dovremo rivedere qualcosa per completare il passaggio del turno, ma abbiamo fatto, probabilmente, una delle migliori gare dell'anno. Ora dobbiamo dare tutto in gara 3 per ottenere il passaggio in semifinale.”

Agostino D'Angelo