Corim Città di Taranto, parla Sommese in vista del Molfetta - I AM CALCIO TARANTO

Corim Città di Taranto, parla Sommese in vista del Molfetta

Corim Città di Taranto, futsal
Corim Città di Taranto, futsal
TarantoFocus

Il capitano rossoblù suona la carica in vista della partita forse più importante della stagione. In vista della prossima gara contro il Molfetta, la penultima di campionato, parla il capitano Assunta Sommese. Queste le sue dichiarazioni, riportate dall'ufficio stampa della stessa società, prima della partita forse più importante della stagione.

Dopo la partita di Napoli avete ottenuto tre punti importanti. Tu hai siglato quattro reti. Che gara è stata?

“Abbiamo conquistato tre punti importanti con il Napoli, fondamentali per mantenere ancora viva la corsa playoff. É stata una gara iniziata bene emessa subito in discesa. Ma ciò non ci ha fatto perdere la concentrazione”.

Siete arrivate a questo punto della stagione costrette a vincere le due partite che rimangono. Quanto rammarico c’è per alcuni pareggi di troppo?

“Se vogliamo i playoff siamo costrette a vincere le ultime due partite. C’è molto rammarico, perché a causa di qualche pareggio di troppo siamo in questa situazione. Ma lotteremo fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo”.

Domenica arriva il Molfetta, una sfida difficile. Che gara ti aspetti?

“Domenica arriva il Molfetta, squadra di altissimo livello. Sarà una sfida non facile, mi aspetto una gara come quella che ci ha portato alla vittoria a Bitonto. In quella circostanza abbiamo dato tutto, dimostrando alta concentrazione, ottima sintonia e grande voglia di vincere. Oltre a una buona dose di fortuna che nel calcio serve”.

La squadra come si presenta alla gara forse più importante dell’anno?

“La squadra si presenta alla gara con un solo obbiettivo: Vincere!”.

Comunque vada avete disputato un campionato positivo, come giudichi la stagione della squadra?

“Si abbiamo disputato un campionato positivo, comunque vada. Abbiamo fatto passi da gigante, ma potevamo fare molto di più. C’è ancora tanto da lavorare per portare questa squadra ai vertici alti della classifica”

Agostino D'Angelo