Taranto-Lavello, sorride Laterza: "I ragazzi sono stati all'altezza" - I AM CALCIO TARANTO

Taranto-Lavello, sorride Laterza: "I ragazzi sono stati all'altezza"

Laterza, tecnico del Taranto
Laterza, tecnico del Taranto
TarantoSerie D Girone H

Vittoria solida e di carattere, quella ottenuta dal Taranto nel pomeriggio di ieri allo stadio Erasmo Iacovone, contro il Lavello. La compagine ospite si presentava come un ostacolo ostico da superare per il modo in cui interpreta le partite e la sua vena prettamente offensiva. E' arrivata una vittoria per due reti a zero, e l'ennesimo clean sheet, quasi a dimostrare la forza sia difensiva che offensiva della compagine ionica. Inoltre, Guido Abayian ha trovato la prima rete in maglia rossoblù. Quest'ultimo dettaglio non è da sottovalutare, viste le difficoltà arrivate proprio dal pacchetto offensivo in questa stagione. Il direttore sportivo, Francesco Montervino, però è stato bravo nell'intervenire nella finestra di mercato a dicembre per portare in riva allo ionio sia Abayian che Diaz. 

Il tecnico Giuseppe Laterza ha commentato la vittoria netta contro il Lavello: "Abbiamo avuto determinazione, i ragazzi sono stati all'altezza, vogliono costruire qualcosa di importante. Abbiamo vinto grazie alla nostra mentalità e ad una buona lettura della gara. Siamo stati organizzati, se avessimo avuto più gamba avremmo chiuso il match nel primo tempo. Dato importante non subire reti da diverse giornate". Tanti complimenti e tanta saggezza nel sottintendere che, nelle prossime gare, la squadra deve mostrare continuità per raggiungere il traguardo della promozione, obiettivo alla portata, senza troppo nascondersi, per il gioco espresso fino a questo momento. La reazione al periodo di inattività è stata sorprendente: il pareggio a reti bianche contro l'Altamura, la buona prova a Cerignola, le vittorie casalinghe contro Francavilla e Lavello (squadra vivace e con un ritmo a tratti spumeggiante) e il pari un po' in ombra contro il Fasano. Tuttavia, nonostante sia arrivata una prestazione sottotono contro il fasanesi, la compagine rossoblù ha conquistato un punto, mantenendo la porta inviolata. 

Inoltre, sono arrivate anche le dichiarazioni per quanto riguarda i singoli: "Marsili mi ha sempre impressionato, ma da allenatore del Taranto ho conosciuto un grande uomo e una persona eccezionale, mi dà una grossa mano. 150 presenze con la maglia rossoblù significa portarsi dentro qualcosa di importante. Diaby si sta facendo conoscere, esprime forza ed è importante. Occorre lasciarlo tranquillo e sereno, arriverà in categorie importanti. Tissone l'ho buttato dentro sin da subito perché aveva bisogno di giocare, sarà un valore aggiunto. Su Guaita mi ha fatto piacere ascoltare le sue parole, per lui non è stato un bel periodo. Vederlo ridere ed esultare mi ha fatto davvero piacere perché ha sofferto tantissimo". 

Agostino D'Angelo

Leggi altre notizie:TARANTO Serie D Girone H