Italcave Real Statte, bottino pieno contro la Lazio: vittoria per 7-3 - I AM CALCIO TARANTO

Italcave Real Statte, bottino pieno contro la Lazio: vittoria per 7-3

Italcave Real Statte, futsal
Italcave Real Statte, futsal
TarantoFocus

Vittoria cercata e ottenuta per l'Italcave Real Statte, a domicilio, contro la Lazio. Nei primi minuti la gara è piuttosto equilibrata, sino al goal che sblocca la gara. La disposizione iniziale della compagine rossoblù è stata la seguente: Margarito, Soldevilla, Mansueto, Valeria, Renatinha. Le padrone di casa rispondono con Tirelli, Beita, Taninha, Vanelli, Vanessa.

L'inizio è molto tattico, con entrambe le squadre che cercano il guizzo giusto per passare in vantaggio. Quest'ultimo arriva puntuale con Renata, che difatti porta avanti le ioniche. Dopo il goal che rompe il ghiaccio, arriva prima il raddoppio con Mansueto e il tris con Boutimah. La Lazio inserisce il portiere di movimento e l'Italcave Real Statte ne approfitta allungando ancora con Boutimah, che sigla la doppietta personale e mette un sigillo sulla vittoria. Nella ripresa, lo spirito è di tutt'altra pasta per le biancocelesti: Vanessa e Gabi riaprono il match. Il finale però parla chiaro: 7-3 in favore della compagine rossoblù.

Il tecnico Tony Marzella ritorna a sorridere dopo un periodo piuttosto negativo. Infatti, il coach delle ioniche, nel post partita, dichiara: "E' stato un match sicuramente differente rispetto agli altri, in cui dal punto di vista mentale e fisico dovevamo dare tanto. Sapevamo che la Lazio era brava con il portiere di movimento a far girare il pallone e da parte nostra c'era la voglia di fare un passo in avanti rispetto alle ultime partite. Faccio i complimenti alle ragazze perché non si sono disunite dopo il gol subito, come invece era accaduto in altre occasioni. Bravi tutti a saper gestire i momenti di difficoltà con pazienza e intelligenza. È una vittoria importante per il morale, per il lavoro e per la classifica. Adesso torniamo in Puglia con questi 3 punti in più e riprendiamo a lavorare consapevoli che abbiamo fatto sicuramente un buon passo in avanti".

Agostino D'Angelo